Claudio Villa


 
     
 

Cantanti - Claudio Villa

Claudio Villa (Roma, 1 gennaio 1926- Roma, 7 febbraio 1987) è stato un cantante italiano. È stato soprannominato anche Il reuccio, per il suo temperamento fiero ed orgoglioso, in una puntata di Rosso e Nero di Corrado.

Al secolo Claudio Pica, trasteverino e assai caro all'anima popolare della città, vanta assieme a Domenico Modugno il record di vittorie al Festival di Sanremo, nel 1955, 1957, 1962 e 1966.






Nel 1962 partecipa all'Eurofestival con Addio addio classificandosi nono mentre nel 1967 con Non andare più lontano arriva undicesimo.

Vinse anche due edizioni di Canzonissima nel 1964 con 'O sole mio e nel 1966 con Granada e nel 1963 il Festival di Napoli con Jamme ja con Mirna Doris.

Dotato di notevolissima voce tenorile, non saprà però rinnovarsi nel repertorio al cambiare dei tempi e delle mode. In particolare resterà per sempre legato alla canzone di stampo più melodico e popolare tipico degli anni '50. Sono quasi proverbiali gli acerrimi scontri con chi criticava il suo repertorio. Ogni anno al Festival di Sanremo inscenava un qualche polemica plateale con l'organizzazione e la stampa, sia che fosse fra i partecipanti, sia che ne venisse escluso.

Nel 1981,in seguito ad una perquisizione voluta dai giudici istruttori Gherardo Colombo e Giuliano Turone nella famosa "Villa Wanda" (di proprietà di Licio Gelli), venne ritrovata la famosa lista della P2. Una volta resa pubblica, divenne presto memorabile. Tra i 932 iscritti, spiccava anche il nome di Claudio Villa.

È interessante sottolineare che anche Claudio Villa, oltre al rivale Luciano Tajoli, interpretò negli anni '50 centinaia di canzoni ormai dimenticate, ma di un certo interesse, tra queste vanno ricordate: "Il Ponte" "La luna nel rio" e "Fontane Romane" incise per l'etichetta Vis Radio. Claudio Villa inizialmente, sotto la guida del Maestro Vigilio Piubeni della casa discografica Carisch, incise diversi dischi per l'etichetta Parlophon/Carisch e poi, dopo alcuni anni, incise altri successi come "Luna Rossa" o "Torna" per l'etichetta Vis Radio, casa discografica Napoletana, controllata dalla Carisch. Solo successivamente, Claudio Villa incise i suoi dischi alla Cetra (che poi divenne Fonit-Cetra).

L'annuncio della sua morte venne dato in diretta televisiva durante l'ultima serata del Festival di Sanremo del 1987.

Partecipazioni al Festival di Sanremo
1955 Buongiorno tristezza - in coppia con Tullio Pane
1955 Il torrente - in coppia con Tullio Pane
1955 Incantatella - in coppia con Narciso Parigi
1957 Corde della mia chitarra - in coppia con Nunzio Gallo
1957 Usignolo - in coppia con Giorgio Consolini
1957 Cancello tra le rose - in coppia con Giorgio Consolini
1957 Il pericolo numero uno - in coppia con Gino Latilla e Natalino Otto
1958 Giuro d'amarti così - in coppia con Nilla Pizzi
1958 Campana di Santa Lucia - in coppia con Giorgio Consolini
1958 Fragole e cappellini - in coppia con Duo Fasano, Aurelio Fierro e Trio Joyce
1958 Cos'è un bacio - in coppia con Gino Latilla e Aurelio Fierro
1958 La canzone che piace a te - in coppia con Duo Fasano, Aurelio Fierro e Nilla Pizzi
1959 Una marcia in Fa - in coppia con Gino Latilla, Johnny Dorelli e Betty Curtis
1959 Un bacio sulla bocca - in coppia con Betty Curtis
1959 Partir con te - in coppia con Johnny Dorelli
1961 Mare di dicembre - in coppia con Johnny Dorelli
1962 Addio addio - in coppia con Domenico Modugno
1962 Quando il vento di aprile - in coppia con Nelly Fioramonti
1963 Amor mon amour my love - in coppia con Eugenia Foligatti
1963 Occhi neri e cielo blu - in coppia con Aurelio Fierro
1964 Passo su passo - in coppia con Peggy March
1966 Una casa in cima al mondo - in coppia con Pino Donaggio
1967 Non pensare a me - in coppia con Iva Zanicchi
1969 Meglio una sera (Piangere da solo) - in coppia con Mino Reitano
1970 Serenata - in coppia con Tony Del Monaco
1982 Facciamo la pace