Davide Van De Sfroos


 
     
 

Cantanti - Davide Van De Sfroos

Davide Van de Sfroos, ovvero Davide Bernasconi ( Monza, 11 maggio 1965 ), è un cantautore insubre o per meglio dire laghée (in comasco, l'aggettivo si riferisce a chi vive presso le sponde del Lago di Como). Van de sfroos significa letteralmente vanno di contrabbando (vanno di frodo) in insubre.

Cresce a Mezzegra sul lago di Como. Inizia con le prime esperienze musicali nei Potage, gruppo di ispirazione punk. Dopo le prime esperienze da solista forma una band, i De Sfroos, e comincia ad elaborare i primi testi in lombardo occidentale, che sfocieranno nella pubblicazione di Ciulandari e Viif. Sarà proprio l'uso originale della variante comasca della lingua insubre nei testi delle sue canzoni a portarlo da subito verso il successo. Il popolare cantautore comasco ha avuto enorme successo in tutta Italia con i suoi brani, in rigoroso dialetto laghée, divenendo il simbolo di Como in tutta la penisola, persino in Sardegna ed in Calabria.







I De Sfroos si confermeranno definitivamente con la pubblicazione di Manicomi, contenente alcune famosissime canzoni come La curiera. Nel 1996 i De Sfroos si sciolgono.

Nel 1997 viene pubblicato il primo libro di Davide: Perdonato dalle Lucertole e si ripresenta sulla scena musicale capitanando la Van de Sfroos Band. L'anno successivo esce Bréva e Tivàn (in lingua locale, nomi di due venti che soffiano sul lago di Como), un'opera che porterà la critica ad interessarsi di lui; nel 1999 gli viene infatti assegnato il Premio Tenco come migliore artista emergente. Contemporaneamente viene pubblicato Per una poma, mini cd in cui riscrive in modo tutto particolare e scanzonatorio la storia di Caino e Abele, di Noè e di Adamo ed Eva.

Nel 2000 Davide dà alle stampe il secondo libro, Capitan Slaff, opera che sarà poi anche rappresentata con successo in teatro. Due anni dopo la critica riconferma il suo giudizio positivo assegnando la Targa Tenco 2002 per il miglior album in lingua locale. Nel 2001 esce il nuovo album di inediti E semm partii che riscuote un buon successo. Nel 2002 viene pubblicato Laiv, album registrato, come dice il titolo, dal vivo e contenente 4 inediti. Nel 2003 vede la luce Le parole sognate dai pesci, edito da Bompiani. l'ultima fatica letteraria di Davide è del 2005, sempre edita da Bompiani Il mio nome è Herbert Fanucci

È del 2005 infine l'ultimo Album, Akuaduulza.

Nel calcio è strasaputo il tifo di Van de Sfroos per il Como, ed è forse questa fede che lo ha portato ad essere la bandiera del lariani in serie A, dove Davide ha partecipato a molte volte ad una trasmissione sulla rete pubblica.


Discografia
Manicomi (1995)
Bréva e Tivàn (1999)
Per una poma (1999)
E semm partii (2001)
Laiv (2003)
Akuaduulza (2005)


Bibliografia
Perdonato dalle lucertole (1997)
Capitan Slaff (2000)
Le parole sognate dai pesci (2003)
Il mio nome è Herbert Fanucci (2005)