Francesco De Gregori


 
     
 

Cantanti - Francesco De Gregori

Francesco De Gregori (Roma, 4 aprile 1951) è un cantautore italiano.







Biografia
Figlio di Giorgio De Gregori e Rita Grechi, trascorre alcuni anni della sua infanzia a Pescara per poi tornare a Roma sul finire degli anni '50.

Le sue prime esibizioni musicali ruotano intorno al Folkstudio, il noto locale romano in cui sono cresciute generazioni di musicisti italiani, dapprima come chitarrista di Caterina Bueno e poi con altri amici destinati a salire anch'essi alla ribalta musicale: Antonello Venditti, Mimmo Locasciulli, Ernesto Bassignano e Giorgio Lo Cascio. Per un breve periodo dà vita, insieme a quest'ultimo, ad un duo - Francesco e Giorgio - che per molti versi si rifà al duo americano Simon & Garfunkel.

Il suo primo repertorio comprende canzoni di Bob Dylan e Leonard Cohen da non dimenticare Fabrizio De Andrè,con cui in seguito nel 1975 collaborerà nell'album Volume VIII. Nel 1971 firma un contratto con la casa discografica IT, con cui esordisce sempre lo stesso anno con l'album Theorius Campus che include brani suoi e di Antonello Venditti; di quest'album sono da segnalare i brani "Signora aquilone" e "Vocazione 1 e 1/2" di De Gregori e "Roma Capoccia" di Venditti.

Francesco De Gregori ha partecipato
al Live 8 il 2 luglio 2005Il suo primo album è Alice non lo sa del 1973, che comprende la notissima "Alice", una canzone rivoluzionaria per i codici espressivi della canzone italiana del tempo. Segue l'album Francesco De Gregori (più noto come quello della "Pecora" per l'immagine della copertina). Sono lavori apprezzati in parte dalla critica che infierisce duramente sul cantautore romano accusandolo di testi troppo ermetici.Quest'album proprio per questo suo ermetismo era per il tempo molto innovativo e originale. Il grande successo arriva con Rimmel del 1975, uno dei dischi più venduti del decennio e prosegue con Bufalo Bill dell'anno seguente. Una severa contestazione a un concerto nello stesso anno pone temporaneamente fine alla carriera del cantante romano, la quale riprende però con immutato vigore nel 1978 con il riuscito De Gregori, album contenente la famosa canzone "Generale".

L'anno seguente è quello del grande successo dei concerti del tour di Banana Republic assieme a Lucio Dalla, Ron e i futuri Stadio, e dell'album Viva l'Italia con l'omonima canzone che entra di diritto tra le canzoni più sentimentalmente nazionali italiane. Dopo una pausa, ritorna negli anni '80 con l'eccellente Titanic (1982), da molti considerato il miglior album italiano di sempre, a cui segue il travolgente successo de La donna cannone, Q-Disc dell'anno successivo. Ormai annoverato da critica e pubblico tra i maggiori cantautori italiani, e soprannominato "Il Principe", prosegue la sua carriera negli anni successivi pubblicando lavori di ottimo livello, come Scacchi e tarocchi, che comprende un brano notissimo come La storia, Terra di nessuno (1987), contenente la splendida "Mimì sarà". Nel 1990 scompaginando le logiche commerciali pubblica contemporaneamente tre album dal vivo, a cui ne seguirà tre anni dopo un altro, comprendente "Il bandito e il campione", ennesimo successo di pubblico. In mezzo ha pubblicato Canzoni d'amore (1992). Nel 1996 esce "Prendere e lasciare". Nel 1998 "La Valigia dell'attore" si aggiudica la Targa Tenco come miglior canzone dell'anno. Nel nuovo secolo dà alle stampe Amore nel pomeriggio, (2001), in cui collabora per gli arrangiamenti con apprezzati artisti quali Franco Battiato e Nicola Piovani. Il disco ottiene la Targa Tenco come miglior opera dell'anno a pari merito con Vinicio Capossela. De Gregori nel 2002 pubblica, sorprendendo come sempre, un disco di canti popolari e sociali italiani, Il fischio del vapore, insieme a Giovanna Marini, ottenendo una inaspettata affermazione di vendite. Nel 2003 viene pubblicata la biografia intitolata "Quello che non so, lo so cantare", edita da Giunti. Il cantautore romano ritorna con un album di inediti nel 2005 con Pezzi che si aggiudica nuovamente la Targa Tenco per il miglior album dell'anno. Nel 2006, a soli undici mesi dall'uscita del suo ultimo disco, De Gregori pubblica un nuovo album, Calypsos, con nove brani inediti. Tra questi Cardiologia, una canzone dove, a più di 30 anni di distanza da "Pezzi di Vetro", il cantautore romano torna ad usare le parole "Ti amo", e "Per le strade di Roma", che nel disegnare un ritratto impietoso della Capitale nel terzo millennio, archetipo dell'Italia dei nostri tempi.

[modifica]
Discografia
[modifica]
Album
1972 - Theorius Campus (con Antonello Venditti)
1973 - Alice non lo sa
1974 - Francesco De Gregori
1975 - Rimmel
1976 - Bufalo Bill
1978 - De Gregori
1979 - Banana Republic (con Lucio Dalla) (dal vivo)
1979 - Viva l'Italia
1982 - Titanic
1983 - La donna cannone
1985 - Scacchi e tarocchi
1987 - Terra di nessuno
1987 - La nostra storia (raccolta)
1989 - Mira Mare 19.4.89
1990 - Musica leggera (dal vivo)
1990 - Niente da capire (dal vivo)
1990 - Catcher in the Sky (dal vivo)
1992 - Canzoni d'amore
1993 - Il bandito e il campione (dal vivo)
1994 - Bootleg (dal vivo)
1996 - Prendere e lasciare
1997 - La valigia dell'attore (dal vivo)
1998 - Curve nella memoria (raccolta)
2001 - Amore nel pomeriggio
2002 - Fuoco amico (dal vivo)
2002 - In Tour (doppio, live con Pino Daniele, Fiorella Mannoia e Ron)
2002 - Il fischio del vapore con Giovanna Marini
2003 - Mix (doppio, metà raccolta vecchi di brani in studio e metà live)
2005 - Pezzi
2006 - Calypsos
[modifica]
Singoli (1973-1985)
1973 - Alice / I musicanti
1974 - Niente da capire / Bene - Singolo promozionale
1975 - Rimmel / Piccola mela
1976 - Bufalo Bill / Atlantide
1978 - Generale / Natale
1978 - Ma come fanno i marinai / Cosa sarà - con Lucio Dalla
1979 - Viva l'Italia / Banana Republic (dal vivo)
1982 - La leva calcistica della classe '68 / Centocinquanta stelle
1985 - I cowboys / Sotto le stelle del Messico a trapanàr