Leone di Lernia


 
     
 

Cantanti - Leone di Lernia

Leone di Lernia (Trani, 18 aprile 1938) è un presentatore radiofonico e televisivo, nonché un cantautore del genere trash/demenziale.

Trasferitosi a Milano dalla natia cittadina pugliese, si è sposato ancora giovane e ha avuto quattro figli.







Raggiunta in qualche modo una certa popolarità, Leone si vanta di aver venduto circa 40 milioni di dischi (ma questa affermazione è stata oggetto di qualche contestazione); le sue canzoni (in genere parodie di canzoni di successo) alternano l'uso della lingua italiana a quello del dialetto barese e secondo alcuni osservatori anche grazie a questo sarebbe diventato famoso, vista la supposta forte presenza di immigrati baresi a Milano e provincia (circa 400.000).

Dal 1999, insieme a Marco Mazzoli, Fabio Alisei, Arnold, Wender, Paolo Noise e Gibba, conduce "Lo Zoo di 105", trasmissione radiofonica di Radio 105, che secondo i dati Audiradio risulta essere la trasmissione radiofonica più seguita in Italia, e caratterizzata da interventi suggestivi del Di Lernia (per esempio il Gran Porcello, parodia de Il Grande Fratello).

La sua produzione musicale comprende molte cover di brani popolari, soprattutto di musica dance, reinterprati con testi goliardici e deliberatamente scurrili, definiti dalla critica specializzata come uno dei "rari esempi di goliardica letteratura dissacrante applicata alla disco-music" (Belmonti).

Fra i lavori più recenti della sua vastissima discografia compaiono Zizzaniaman, Zizzaniaman 2, Porcello 2 e Sfigato.

In tempi recenti, il critico mediatico Aldo Grasso ha sostenuto su Il Corriere della Sera che la prima apparizione del Di Lernia in una trasmissione nazionale sarebbe avvenuta durante Alto gradimento, programma di Renzo Arbore e Gianni Boncompagni.



Discografia

SuperLeone (1997)
Salut'm a Sord (199x)
Zizzaniaman (2002)
Porcello 2 (2002)
Zizzaniaman 2 (2003)
Sfigato (2004)
Trash compilation (raccolta, 2004)
Il peggio di Leone di Lernia (raccolta, 2005)
Ma che figo sono con Auz Triccheballac (2006)