Patty Pravo


 
     
 

Cantanti - Patty Pravo

Patty Pravo (talvolta Patti Pravo, vero nome Nicoletta Strambelli, nata a Venezia il 9 aprile 1948) è una cantante italiana di musica pop.

Proveniente da una famiglia della buona borghesia veneziana, Nicoletta trascorre i primi anni dell'adolescenza con la nonna, e nel colto ambiente di casa ha occasione di conoscere, fra gli altri, il cardinale Angelo Roncalli e il poeta americano Ezra Pound. Studia inizialmente al Conservatorio Bendetto Marcello ma a 15 anni fugge di casa e va prima a Londra, poi a Roma dove comincia a cantare nel locale romano Piper Club col nome di Guy Magenta. Viene notata dal manager Alberigo Crocetta, che la lancia con immediato successo sulla via della canzone.

Nel 1966 incide il suo primo singolo Ragazzo triste (versione italiana di But you're mine di Sonny Bono) ed è subito successo. Seguono canzoni celebri come Se perdo te, La bambola (singolo di enorme successo in tutto il mondo, con oltre 30 milioni di copie vendute), Sentimento, Qui e là, Tripoli'69" e Il paradiso di Lucio Battisti, e partecipazioni a molte trasmissioni tv, caroselli, films. Bionda, esile e molto bella, disinibita e portabandiera della generazione sessantottina, Patty diviene in questi anni un'icona dell'immagine e un simbolo dell'emancipazione femminile. Ad un aspetto fisico efebico e quasi lunare si contrappone una voce profonda e sensuale, dai toni cupi e particolarmente adatta al rock ma anche alle interpretazioni drammatiche della musica melodica, che Patty esegue spesso con parti recitate, mostrando delle grandi qualità interpretative.







Nel 1970 arriva al Sanremo con La spada nel cuore in coppia con Little Tony, vincendo il premio della critica.

Negli anni Settanta Patty intraprende molte nuove scelte musicali, affidandosi a musicisti come Leo Ferré, Battisti, De Gregori, Venditti, Lauzi, e ad arrangiatori come Vangelis, rielaborando anche successi di grandi firme della musica anglosassone, dai Beatles a Lou Reed. Gli album di questi anni sono prodotti dai migliori nomi della discografia, lavori raffinati e ricchi di scelte musicali originali, contenenti grandi successi fra i quali si ricordano Tutt'al più del 1971, Non ti bastavo più del 1972, Pazza idea del 1973, Come un Pierrot del 1974, Incontro del 1975 e Pensiero stupendo del 1978, oltre a tre LP di particolare pregio incisi fra il 1970 e il 1971 che rielaborano il meglio della musica contemporanea francese e che garantiscono alla Pravo un successo internazionale suggellato dallo show "Bravo Pravo" in onda sulla TV francese. A tanta produzione artistica fa riscontro una vita privata molto movimentata e spesso tormentata, segnata da un primo matrimonio nel 1972 con Franco Baldieri, da una successiva lunga relazione sentimentale con il cantante Riccardo Fogli, e infine dal nuovo matrimonio col musicista americano Paul Martinez. Impulsiva, imprevedibile e spesso incoerente, la Pravo si conferma in questi anni come il simbolo italiano della trasgressione. I suoi abbigliamenti, le sue pettinature sempre diverse, il pessimo rapporto con le case discografiche, il topless esibito in tv nel 1978, le stravaganze durante la partecipazione allo show "Stryx" e poi alcuni servizi fotografici usciti su riviste pornografiche alimentano scandali, curiosità e successo.


Personaggio originale e carismatico: una performance nel programma televisivo Stryx del 1978Alla fine degli anni '70 Patty Pravo lascia l'Italia per un periodo di vita e di ricerca musicale negli U.S.A dove concepira' e realizzera' con l'aiuto di Paul Martinez, David Kahne e Corrado Bacchelli l'album Cerchi pubblicato nel 1982. Nel 1983 torna in Italia ed affida il suo rilancio a Caterina Caselli che nel 1984 la ripropone al Festival col brano Per una bambola, magistralmente interpretato con una scenografia suggestiva e un look orientaleggiante firmato da Gianni Versace, una perfetta operazione di talento e immagine che le garantisce ancora il premio della critica. In quello stesso anno partecipa allo show "Premiatissima" con una stravagante scelta di canzoni originalmente interpretate. Dopo lo sfortunato Festivalbar 1985 affrontato col brano Menù, le sue partecipazioni a Sanremo continuano con Pigramente signora nel 1987, ma proprio durante la gara il pezzo viene accusata di essere un plagio della canzone To the Morning di Dan Fogelberg e la casa discografica Virgin annulla il contratto con la cantante. L'evento segna una battuta d'arresto in questi anni già difficili per la Pravo, alla ricerca di nuove elaborazioni artistiche che il pubblico non sempre comprende. Nel 1989 ottenuto un nuovo contratto con la Fonit Cetra pubblica l'album Oltre l'eden, che ottiene critiche lusinghiere ma solo un relativo successo di pubblico. E' poi del 1990 un nuovo scandalo Sanremese: la Pravo avrebbe dovuto presentare il brano Donna con te, ma alla vigilia della manifestazione nega la sua presenza, giudicando il testo inadeguato al proprio personaggio. Il pezzo viene poi interpretato da Anna Oxa.

Dopo una buona partecipazione ad un programma televisivo estivo nel 1990 ed una serie di apparizioni in trasmissioni musicali cult, Patty Pravo attraversa un nuovo momento difficile nella vita personale, quando viene arrestata per possesso di sostanze stupefacenti nel 1992. Allontanatasi ancora una volta dall'Italia, nel 1994 la sua originale ricerca musicale condotta in estremo oriente produce il disco Ideogrammi, un album difficile e raffinatissimo registrato in Cina e nel 1995 torna a Sanremo con I giorni dell'armonia, una romanza musicata da Maurizio Monti che per la sua complessità non ottiene il successo sperato ma conferma l'estrema particolarità del personaggio Pravo. Un'ulteriore svolta avviene nel 1997 quando, ancora a Sanremo, risulta vincitrice di vendite, oltre a ricevere un ulteriore Premio della Critica con E dimmi che non vuoi morire scritta da Vasco Rossi, canzone che sancisce il suo definitivo rilancio dopo molti anni e a cui segue il trionfale tour Bye Bye Patty con l'omonimo album live, il primo della sua carriera, contenente l'inedito Sanremese e tutti i suoi maggiori successi. L'anno dopo esce Notti, guai e libertà album firmato dai nomi migliori della musica italiana che, trascinato dal singolo Les etrangers, conferma il successo. Seguono altre collaborazioni con Vasco Rossi nel 1999 con l'album Una donna da sognare, la partecipazione a "Pavarotti and Friends" nel 2000, un nuovo disco live nel 2001 ed ancora un Sanremo nel 2002con il brano L'immenso contenuto nell'album Radio Station dello stesso anno. L'ultimo suo album Nic Unic risale al 2004. Nel 2006 è stato ristampato dalla CNI il disco "Oltre l'Eden..." con una versione inedita di "Ragazza Passione", uno dei più bei album della cantante. In questo anno, in cui si festeggia il 40-ennale di carriera, ha ricevuto molti riconoscimenti tra cui un premio alla carriera come "Artista che meglio ha rappresentato e rappresenta l'Italia nel mondo", avendo calcato i più grandi palcoscenici di tutto il Pianeta tra cui l'Olimpia" di Parigi e nel 1994, in occasione del lancio del CD "Ideogrammi" in Cina, il suo spettacolare show "Minaccia Bionda" è stato seguito in TV da quasi un miliardo di telespettatori. Signora della Canzone, splendida Musa ispiratrice di poesie, saggi letterari, canzoni, è definita l'ultima Diva della Canzone.


Curiosità
Nel 1971 durante un'esibizione in un locale nella provincia di Lucca, una squilibrata le lanciò un pesante posacenere di cristallo che la colpì in pieno volto, costandole un grave trauma facciale e la rottura di due denti incisivi. Nonostante lo spiacevolissimo episodio, la Pravo vinse la paura e riprese ad esibirsi dal vivo non appena si fu ristabilita.
Per sua stessa ammissione, accusata di bigamia, ricevette dal suo legale una rassicurazione di infondatezza dell'accusa, essendo infatti addirittura trigama.
Alcuni brani dell'album Mai una signora del 1974 vennero censurati e banditi dalla radio e dalla televisione di stato. Fra i pezzi bloccati dalla RAI ricordiamo Quale signora dove s'alludeva all'uso della pillola anticoncezionale.
Anche la canzone Miss Italia che doveva essere inclusa nell'omonimo album, fu censurata perché ritenuta non adatta. Del tutto infondate sono le pretese allusioni al partito della Democrazia Cristiana e all'onorevole Moro.
Nel 1979 Mina nell'album Attila ha splendidamente interpretato Un po' di più, brano 'minore' cantato da Patty Pravo nell'album Sì incoerenza" del 1971.
Patty Pravo invece aveva inciso un provino di Non posso fare a meno di te poi scartato e inciso nel 1975 da Mina col titolo Uappa.
Ragazzo triste e' stata la prima canzone pop ad essere trasmessa dalla radio Vaticana
Patty Pravo ha sempre affermato di detestare La bambola, il suo maggiore successo.
Patty Pravo ha cambiato un numero incredibile di etichette musicali: ARC, RCA, PHILIPS, RICORDI, KGO, CGD, VIRGIN, CARRERE, FONIT CETRA, ZARD, SONY MUSIC.
Quando fu arrestata nel 1992 e condotta nella sezione femminile del carcere romano di Rebibbia, tutte le detenute la salutarono intonando in coro, per molte volte, Ragazzo triste.
La canzone preferita dalla mamma di Patty Pravo è Se perdo te.
Vasco Rossi è da sempre un suo fan: da quanto nel 1984 riuscì a farsi ricevere nel suo camerino e per proporle di scrivere per lei. Nel 1997 le regalò E dimmi che non vuoi morire e dopo il grande successo al Festival, le inviò un enorme mazzo di rose...
La canzone Tristezza moderna cantata e suonata con la Bandabardot e inserita nel CD "Nic Unic", fu scritta nel 1989 dalla stessa Pravo per inserirla nell'album "Oltre l'Eden" e poi alla fine esclusa dall'album.
Nel 2005 è uscita una doppia raccolta con i suoi successi aggiornati all'attualità con 2 inediti: "Preso il treno" scritta da Ennio Morricone e "Pensiero stupendo spanish version" incise la prima negli anni '70 e la seconda verso la fine degli '80.
Nel tour del 2006 la Pravo sta riproponedo canzoni che non affrontava da moltissimi anni e alcune mai eseguite dal vivo come "Sentimento" del 1969, "Dai sali su" del 1978, "Tutt'al più" del 1971 e "la viaggiatrice-Bisanzio" del 1989 con l'inedita dal vivo "I giorni dell'armonia" portata al Sanremo del 1995 e classificatasi ultima (ma nei primi posti di vendita dei singoli di quell'anno).
Esistono molti provini di "Donna con te", con testo modificato anche dalla Pravo stessa, splendida esecuzione ma effettivamente i testi non avevano nulla a che fare col personaggio.Se però l'avesse incisa lo stesso, avrebbe di sicuro spopolato in questa versione sulfurea e priva di inutili vezzi.

Discografia Album
1968 - Patty Pravo
1969 - Concerto per Patty
1970 - Patty Pravo
1971 - Bravo Pravo
1971 - Di vero in fondo
1971 - Per aver visto un uomo piangere e soffrire Dio si trasformo' in musica e poesia
1972 - Si'...incoerenza
1973 - Pazza idea
1974 - Mai una signora
1975 - Incontro
1976 - Tanto
1976 - Patty Pravo
1978 - Miss Italia
1979 - Munich album
1982 - Cerchi
1984 - Occulte persuasioni
1989 - Oltre l'Eden
1990 - Pazza idea eccetera eccetera
1994 - Ideogrammi
1997 - Bye Bye Patty
1998 - Notti, guai e liberta'
2000 - Una donna da sognare
2001 - Patty Live '99
2002 - Radio Station
2004 - Nic-unic